LogoEditoreMinisito_RadioRai
Teche Rai Museo della Radio e della Televisione

In evidenza

La sede di Milano

Milano comincia a trasmettere l'8 dicembre 1925, un anno dopo Roma, e nel 1929 il capoluogo lombardo si collega via cavo con la sede di Torino. La Stazione di Milano, a differenza di quella di Roma, raccoglie in una sola località gli impianti tecnici e artistici: sale di audizione, amplificatore ed antenna. Il palinsesto iniziale è di circa tre ore giornaliere e comprende programmi a carattere prevalentemente musicale , servizi di informazione e un programma per bambini.

Il 31 dicembre 1927 è inaugurato il nuovo Auditorio capace di 300 posti. La Grande orchestra si presenta al pubblico con l'esecuzione del suo primo concerto sinfonico seguito, il giorno dopo, dalla "Manon Lescaut" di Puccini. L'orchestra è composta di 45 elementi e diretta dal maestro Riccardo Santarelli.

 Dichiarazione di Radio Milano Liberata

Nel 1945 entra in funzione un nuovo trasmettittore che consente alla RAI Radio Audizioni Italia di trasmettere in tutto il territorio nazionale attraverso due distinte reti. Nel 1948, prende il via, presso la Torre del Parco, anche la prima stazione sperimentale di Radiodiffusione a modulazione di frequenza.

Su queste basi si inaugurano nel 1950 le trasmissioni del Terzo Programma. In questi anni si lavora per perfezionare gli impianti esistenti e costruirne di nuovi. L'iniziativa più importante è la realizzazione nell'aprile del 1952 del Centro di Produzione di Corso Sempione: 23 auditori radiofonici, due studi televisivi ed un trasmettitore.

Partiranno subito dopo da Milano le prime trasmissioni televisive sperimentali. Milano è collegata con gli studi torinesi di Via Montebello per mezzo di un ponte radio a microonde studiato e realizzato dai laboratori della Magneti Marelli. Nella seconda metà degli anni '50 nella sede milanese nasce il Laboratorio di fonologia per impulso di Luciano Chailly.

 Berio: Peter Pan (1958)

Rai.it

Siti Rai online: 847